Non trovi il tempo per fare sesso? Ecco cosa non va

Non trovi il tempo per fare sesso? Ecco cosa non va

“Non ho tempo per il sesso”: questo è un problema molto comune. “Ci amiamo, ma non abbiamo tempo per l'intimità e il sesso”. Ma questa lamentela è fuorviante, perché il sesso non è un problema di tempo. Le coppie che presentano questo problema spesso hanno relazioni caratterizzate da disturbi sessuali emotivi e fisici più complessi, come mancanza di desiderio, disfunzione erettile, rapporti sessuali dolorosi, immagine corporea negativa, eiaculazione precoce e conflitto interpersonale. Molte coppie colludono sui loro problemi relazionali e sessuali. Prendono la strada del minor confronto ed evitano o negano l'esistenza di queste condizioni dicendo ripetutamente che sono solo troppo occupati per il sesso, piuttosto che esprimere ed esplorare i loro bisogni e desideri intimi con l'altro.

Ecco perché il trattamento delle disfunzioni sessuali è di solito molto più efficace se entrambi i membri della relazione sessuale sono coinvolti. Per la maggior parte delle coppie che presentano problemi sessuali, metà del lavoro è fatto semplicemente aiutandole a condividere tra loro i loro sentimenti, le loro aspettative, le loro paure e le loro speranze per la relazione sessuale. Include l'esplorazione delle loro aspettative consce e inconsce su una relazione sessuale.

 

Disfunzione erettile

Il problema sessuale più comune negli uomini è la disfunzione erettile. Se non c'è una base medica di solito è l'ansia interferisce con la capacità dell'uomo di diventare e rimanere eccitato. Possono essere consigliati esercizi da fare quando si masturba per aiutarlo a diventare più sicuro della sua capacità di recuperare l'erezione se la perde in una situazione sessuale.  Può anche essere aiutato a spostare la sua attenzione dalla preoccupazione se avrà difficoltà a diventare e rimanere eretto – cosa che di per sé contribuisce alle difficoltà erettili – agli aspetti della sua interazione sessuale che gli piace e trova piacevole. Molto spesso un aiuto concreto arriva dagli integratori sessuali, come quelli che trovi qui.

 

Diminuzione del sesso

Il problema più comune che è quando una coppia è infelice per la diminuzione della frequenza sessuale o per il fatto che ha interrotto ogni attività sessuale. La soluzione non è un modello unico, perché ci sono numerose ragioni per cui le coppie diminuiscono o smettono di fare sesso, come la disfunzione erettile, il dolore durante il rapporto, la noia della routine sessuale, la perdita della libido a causa di malattie, farmaci o stress nella relazione.

 

Riduzione del desiderio

Un altro problema sessuale molto comune è la mancanza di interesse o i bassi livelli di desiderio, e vale sia per gli uomini che per le donne. La soluzione dipende dalla causa. Per prima cosa, è bene determinare perché l'individuo sta sperimentando questa sensazione. Se i partner non vanno d'accordo o mancano di intimità emotiva, spesso uno o entrambi i partner perdono interesse nel sesso. In questo caso, la terapia inizierebbe a lavorare sulla relazione. Questo non è sempre sufficiente per risolvere il problema sessuale, ma se ci sono problemi di relazione, è quasi sempre necessario risolvere quelli. In altri casi, il basso desiderio può essere il risultato di un copione sessuale che non soddisfa le esigenze di uno dei partner. Cioè, la coppia non ha sviluppato un copione sessuale reciprocamente soddisfacente, un modo di fare l'amore che funziona bene per entrambi i partner. Ci sono una serie di ragioni per cui questo potrebbe essere il caso, ma la scarsa comunicazione sessuale è spesso una ragione.

 

Dolore durante il sesso

Il dolore durante il rapporto sessuale non è probabilmente la disfunzione sessuale più diffusa, ma si riscontra comunque molto di frequente. Il principio di base è quello di concettualizzare questo problema come un disturbo del dolore piuttosto che come una disfunzione sessuale – il dolore non è sessuale ma il sesso è doloroso. Ci sono diverse giustificazioni per questo approccio, ma una fondamentale è che il dolore può quasi sempre essere indotto in situazioni non sessuali, come le visite ginecologiche o l'inserimento del tampone. Ci sono due approcci tradizionali al trattamento del dolore durante il rapporto sessuale. Il primo è quello di cercare una causa fisica nei genitali. Il secondo è quello di attribuire il dolore all'abuso o al trauma sessuale o a uno stato emotivo, come la depressione o l'ansia.

 

Ultimi articoli

Leggi anche x